L’Acqua in xerosidrile: una nuova forma di produzione di energia a impatto zero.

Xerosidrile: Insieme di nuova classe di materiali costituita da strutture molecolari acquose.

Con Roberto Germano, fisico, titolare di PROMETE Srl_CNR (https://www.promete.it/), spin off del CNR, membro della Segreteria nazionale di AlterLab.

Diceva L. da Vinci: SE T’AVVIEN DI TRATTAR DELLE ACQUE, CONSULTA PRIMA L’ESPERIENZA E POI LA RAGIONE.

Da più di 25 anni la fisica sa che l’acqua liquida non esiste in un solo stato unico, ma si può presentare in diverse condizioni chimico/fisiche dipendenti dalla sua storia e/o da perturbazioni esterne fisiche, in un circolo virtuoso all’origine di un’armonica composizione musicale autogenerantesi.

Si rammenta che il Regno Borbonico e Napoli in generale, è la seconda città dove le applicazioni omeopatiche di Samuel Hahnemann hanno trovato maggiore applicazione.

Si rilevano affermazioni rivoluzionarie:

1) L’acqua pura non è un isolante, ma ha caratteristiche semiconduttive (E.Del Giudice, G.Preparata, Giuseppe Vitiello) ossia i suoi elettroni possono muoversi non così difficilmente come si credeva

2) L’acqua liquida ha dinamica interna (bifasica) ed alcune perturbazioni fisiche possono mutarne le proprietà chimico/fisiche creando aggregati stabili di H2O (Vittorio Elia)

3) Possiamo creare asimmetrie, così da ottenere un effetto fotovoltaico operante (NB al buio) nell’infrarosso (effetto Ossidoelettrico brevettato da PROMETE)

4) E dulcis in fundo: se si fa evaporare o liofilizzare quest’acqua pura “modificata” rimane un solido stabile a temperatura e pressione ambientale che abbiamo chiamato XEROSIDRILE (xeros= secco, idrile = acqua)


In definitiva ogni liquido ha una struttura bifasica con una dinamica interna, in cui le molecole oscillano spontaneamente in domini di coerenza fra due livelli energetici. Dove i domini di coerenza sono delle regioni dello spazio in cui le molecole del liquido oscillano fra due livelli energetici: in tale regione la molecola ha un diverso stato energetico più basso di quella isolata nel vuoto. E quando il gas (nel caso in esame, il vapore acqueo) diventa liquido c’è il calore latente di liquefazione che, non solo realizza uno stato ordinato (dominio di coerenza), ma addirittura produce energia, produzione di energia enorme indotta dalla reazione di cui si sta parlando con energia di partenza minima.

Cosa quest’ultima incredibile, perché è controintuitivo e si spiega solo con la meccanica quantistica. Infatti sappiamo dalla elettrodinamica quantistica che all’interno di 1 gr (NB, un grammo) di acqua liquida a temperatura ambiente c’è una carica elettrica 200 volte maggiore di quella di un fulmine. (vedi saggio di R.Germano su Bibliopolis 2007 “L’acqua elettromagnetica e le sue mirabolanti avventure”)


Negli studi in questione, se si prendeva dell’acqua pura, cioè distillata, e la si sottoponeva a delle perturbazioni di tipo fisico, per esempio:

· esposizione prolungata a superfici idrofiliche;

· o filtrazioni ripetute;

· oppure i cosiddetti trattamenti omeopatici,

si registravano ampissimi cambiamenti dei parametri chimico fisici, come il cambiamento del PH, la conducibilità elettrica, la viscosità. Mentre NB le analisi chimiche, anche le più sensibili che si potevano fare, mostravano che era ancora acqua pura e quindi non si capiva cosa potesse essere. Si ipotizza che si trattasse di strutture dissipative permanenti presenti in acqua, e che potessero essere in qualche modo l’origine e la matrix della vita. Infine se si procedeva a liofilizzazione e quindi andava via tutta la acqua, rimaneva una struttura filamentosa, molto solida e resistente che sotto posta ad analisi mostrava di essere composta da ossigeno, idrogeno e comunque strutture sovra molecolari di H2O. Per ogni litro di acqua si ottengono 5/6 gr di questo materiale, e quindi in un metro cubo di acqua se ne avranno 5/6 kg. Materiale presente in tutte le soluzioni acquose per esempio utilizzate in ambito industriale.

In conclusione siamo di fronte ad una nuova forma di produzione di energia ad impatto zero sull’ambiente ed anche ad una nuova chimica industriale più intelligente con meno scarti velenosi, un pò come fanno i sistemi biologici che non fanno scarti velenosi per l’ambiente e sono enormemente più efficienti di qualsivoglia macchina termica costruita dall’uomo. Cioè si sta riscoprendo qualcosa che la natura già sa. Coerenza = Consapevolezza.

La natura quantistica dell’acqua all’origine della vita: https://www.alterlab.info/2019/11/02/la-natura-quantistica-dellacqua-allorigine-della-vita/

Intervista su Spazio Tesla: https://www.youtube.com/watch?v=ESRIAVNhAtQ&t=11s (Gen/2022)






167 visualizzazioni